Prestiti

Con il termine prestito si intende una concessione di liquidità o di beni da parte di un pubblico o un privato, che però dovrà essere rimborsato entro una scadenza precisa dal destinatario del prestito.
Per quanto riguarda la vita quotidiana e le situazioni più frequenti, i prestiti o finanziamenti sono concessi da istituti di credito e banche, che li erogano per soddisfare un'esigenza di denaro disponibile da parte dei clienti.
A seconda che il prestito sia vincolato all'acquisto o meno di un bene, possiamo parlare di prestiti finalizzati o meno.
I prestiti o crediti vengono generalmente concessi dopo un'attenta valutazione del cliente, che deve necessariamente corrispondere a requisiti presupposti dalla banca per offrirgli il finanziamento con adeguare garanzie di essere corrisposta.
I prestiti possono essere divisi in varie categorie, ma quella più frequente e utilizzata è in primo luogo il prestito personale.
In questa non deve essere spiegata la motivazione del prestito che, nel caso del credito al consumo,
può arrivare fino ad un tetto massimo di circa 30.000 euro.
Il prestito, pur non essendo finalizzato, viene chiamato personale in quanto riguarda il singolo, e questo comporta che nessuna azienda o ente possa entrarne in possesso.
Solitamente il prestito personale viene risarcito al creditore tramite particolari rate che abbiano un tasso di interesse ben preciso, e fisso, e il quale tasso di interesse non superi una certa quota (oltre la quale scatta l'usura).
I requisiti richiesti in generale sono quelli riguardanti la propria situazione finanziaria momentanea e passata.
Infatti i “cattivi pagatori”, cioè coloro che non hanno sempre rimborsato i propri debiti, sono spesso interdetti dalla facoltà di richiedere prestiti.
I dati sui pagatori sono spesso forniti da banche dati pubbliche, che riescono a dare un quadro preciso all'istituto di credito sulla situazione del richiedente.
Oltre a queste banche dati, gli istituti di credito possono attingere al SIC (Sistema di Informazione Creditizia) e a personali informazioni sul richiedente (tratte generalmente dai suoi documenti di identità e riconoscimento).