Mutui

Il mutuo è un tipo di contratto attraverso il quale due parti, una detta mutuante (colui che offre il mutuo) e una detta mutuatario (colui che lo riceve) entrano in uno specifico rapporto che prevede l'erogazione da parte del mutuante di un bene o di liquidità per riceverne indietro la stessa quantità dello stesso tipo.
In realtà la definizione di mutuo, contenuta anch'essa nel codice civile, non è la stessa che però viene comunemente adottata nella pratica: infatti non viene calcolato in questa definizione il concetto di interesse, cioè una percentuale della cifra dovuta da aggiungersi alla restituzione del mutuo, e che diventa in questo caso il vero e proprio margine di guadagno delle banche e degli istituti finanziari emittenti del mutuo.
I finanziamenti, nel caso di mutui di liquidità, vanno generalmente restituiti in maniera organizzata (spesso tramite un vero e proprio piano di ammortamento) al finanziatore, in un lasso di tempo che va dai 5 ai 30 anni.
La tipologia di mutuo più praticata è quella del mutuo ipotecario, nella quale l'affidatario del mutuo impegna un bene di suo possedimento al fine di coprire il prestito e di garantire la sicurezza economica dell'istituto finanziario concedente il mutuo.
Il tasso di interesse suddivide l'universo dei mutui in differenti categorie: i muti a tasso fisso, i mutui a tasso variabile e quelli a tasso misto.
Il procedimento per accedere a un mutuo e quindi per aprirne uno può essere molto differente, anche se in linea di principio può essere suddiviso in diverse fasi, più o meno comuni.
Per aprire l'istruttoria, cioè il primo passo, bisogna ricostruire e dettagliare tutta la storia economica dell'individuo, in quanto può essere molto prezioso per l'istituto acquisire informazioni sui precedenti mutui dell'individuo, sulla ipoteca garantita, e in generale su tutto ciò che potrebbe compromettere o facilitare il mutuo.
In secondo luogo si dà adito ad un'ispezione di ciò che è stato ipotecato dal mutuario, per valutarne il valore effettivo e, nel caso, richiedere ulteriori garanzie.
L'istruttoria viene chiusa quando non sussistono le condizioni per la cessione del mutuo, che diventa di conseguenza non effettivo, per cause che possono andare dalla mancata sufficiente garanzia alla incompletezza formale della richiesta.
Con l'azione di mutuo invece si dà proprio origine al mutuo, che diventa da quel momento effettivo e a disposizione del mutuatario.